Follow by Email

mercoledì 13 luglio 2016

La ricerca dei Diamanti perduti.



Se sono felice, vedo la felicità negli altri.
Se provo compassione, vedo la compassione negli altri.
Se sono pieno di energia e speranza, scorgo le opportunità che mi circondano.

Ma se sono incollerito, mi sembra che gli altri siano inutilmente irritabili.
Se sono depresso, vedo la tristezza nei loro occhi.
Se sono annoiato, tutto ciò che ho intorno mi appare monotono e privo di attrattive.

Io sono ciò che vedo!!!

Se, guidando per le vie della mia città, mi lamento esclamando: "Che orribile posto affollato e pieno di smog", sto esprimendo il fatto che, in quel momento, io sono affollato e pieno di smog.
Se, quel giorno, mi fossi sentito motivato e pieno di speranza e felicità, con ogni probabilità avrei detto, nella medesima situazione: "Ehi, guarda che ricca metropoli piena di energia!" Ancora una volta, avrei descritto il mio paesaggio interiore, non quello della mia città.

La nostra motivazione dipende soprattutto dal modo in cui scegliamo di considerare le circostanze della nostra vita, perché non vediamo le cose come sono, ma come siamo noi.

In ogni situazione possiamo andare alla ricerca dei diamanti o della spazzatura, e quello che cerchiamo troviamo. Il punto di partenza migliore per costruire la nostra motivazione è scegliere che cosa vogliamo perseguire fra tutto ciò che ci circonda. Siamo in grado di vedere l'opportunità ovunque?

"Quando apro gli occhi la mattina non mi confronto con il mondo, ma con un milione di mondi possibili."

Siamo sempre noi a scegliere.
Quale mondo vogliamo vedere oggi?
Le opportunità sono i Diamanti della vita, è tutto ciò di cui hai bisogno per essere felice.
E' la terra fertile nella quale cresci come persona.
E le opportunità sono come quelle particelle quantiche subatomiche che esistono soltanto quando un osservatore le guarda: le tue opportunità si moltiplicheranno quando sceglierai di vederle!

venerdì 8 aprile 2016

NON MOLLARE MAI



Quando stai per mollare, fermati un attimo e pensa al motivo per il quale hai resistito fino ad ora.

Pensa alla meta, non a quanto lungo sia il tragitto.

Rimboccati le maniche e non aver paura della fatica.

Guardati allo specchio e riconosci quel Sognatore che ti sta di fronte.

Lotta e combatti.

E quando ciò che desideri sarà tuo, porta una mano al cuore e sentirai in ogni singolo battito l'eco di ognuno dei passi che hai compiuto.

E se avrai qualche cicatrice non preoccuparti, non c'è vittoria senza una ferita, non c'è arcobaleno senza pioggia.

venerdì 1 aprile 2016

venerdì 13 novembre 2015

Chiedi “cosa è possibile” non “cosa è sbagliato”.
Continua a chiedere.
Considera che molti altri condividono il tuo sogno.
Sii abbastanza coraggioso da iniziare una conversazione che abbia importanza.
Parla con le persone che conosci.
Parla con le persone che non conosci.
Parla con le persone con cui non parli mai.
Sentiti intrigato dalle differenze che avverti.
Aspetta di sorprenderti.
Fai tesoro delle curiosità piuttosto che delle certezze.
Invita tutte le persone che se la prendono a cuore a lavorare su cosa è possibile.
Riconosci che ognuno è un esperto in qualcosa.
Comprendi che le soluzioni creative vengono da nuove connessioni. Il vero ascolto porta sempre le persone più vicine.
Credi che una conversazione che ha significato può cambiare il Mondo.
Fai affidamento sulla benevolenza degli uomini.
Stai insieme agli altri”
(Margareth Wheatley, Fondatrice di World Cafè).

giovedì 22 ottobre 2015

“Ci sono persone che realizzano cose incredibili partendo dal nulla,
perché si sono aggrappate ai loro sogni.
Ma nessuno ha mai detto che abbiano avuto vita facile prima di riuscirci!”

DAVID  DOUILLET

venerdì 9 ottobre 2015



La gente non la cambi, 
non ne modifichi il cuore e la testa. 
La natura umana non puoi renderla diversa, 
ma forse per rendere migliore, almeno un po', 
il nostro pianeta sarebbe sufficiente qualcosa di molto semplice: 
essere più gentili l'uno con l'altro.
F. Dunaway

ascolta www.radiodoctorcharme.com